icann gtldPunto com, punto it, punto net, punto eu, punto ...

I caratteri dopo l'ultimo punto di un dominio costituiscono il TLD ovvero Top Level Domain e fino ad oggi erano limitati e riservati. Dal 12 gennaio 2012 sarà possibile registrare anche il proprio gTLD (generic TLD). Esempio .canon .apple .shop .london .bike ecc. ecc.

Ma non illudiamoci non sarà così semplice, a cominciare dai costi! Di sola richiesta di registrazione i dollari da sborsare sono 185.000 (si proprio centoottantacinquemila) e il canone annuo di ca. 35.000$ senza contare le infinite pratiche amministrative e le indubbie questioni legali che sorgeranno e che costeranno anch'esse.

I vantaggi saranno soprattutto per le grosse aziende che oltre a poterselo permettere avranno un "marchio di garanzia" sulle informazioni. Oggi è infatti facile fare un dominio simile ad uno ufficiale: esempio canonitalia.it che potrebbe essere spacciato per ufficiale.